Paolo Maldini

Pagina 27 di 30 Precedente  1 ... 15 ... 26, 27, 28, 29, 30  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da Fabrizinho il Lun Mag 23, 2016 12:08 pm

a meno che il best Ad non venga degradato o silurato.
avatar
Fabrizinho
Milano 1995
Milano 1995

Messaggi : 7612
Punti : 16058
Reputazione : 242
Data d'iscrizione : 08.03.11
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da ACMILANo since 1899 il Mer Giu 01, 2016 10:19 pm


Maldini a TL: "Non sono assolutamente disponibile per questa società, visioni completamente opposte. Mancanza di unità tra Galliani e Barbara"

Paolo Maldini ha parlato ai microfoni di Telelombardia. Ecco le parole dell'ex capitano rossonero all'emittente privata lombarda.

Sul Milan attuale: "Direi che c'è un po' di confusione. Il doppio ad non funziona. C'è mancanza di unità d'intenti tra il signor Galliani e Barbara Berlusconi. Manca un progetto e ci sono meno investimenti rispetto a una volta. Aver avuto 5 allenatori negli ultimi anni non aiuta, tra cui tre esordienti".

Sulle frasi di Berlusconi che dice che lui non è disponibile ad andare al Milan: "E' vero che io sono cooproprietario del Miami FC, ma non ho nessun ruolo all'interno della società. Ho aiutato a trovare un ds e un allenatore. Io vivo a Milano, non vivo negli Stati Uniti a differenza di quello che si dice. Io ho sempre cercato di costruire il mio futuro basandomi esclusivamente su me stesso e senza chiedere mai nulla a nessuno. Ho fatto la carriera che ho fatto senza mai scendere a compromessi. Una volta finito è finito. Di conseguenza mi sono creato l'alternativa al calcio. Non è detto che chi sia stato un campione all'interno della società debba per forza essere un dirigente. La verità è che in questi anni molte delle persone che hanno lavorato al Milan mi hanno cercato per chiedermi aiuto. Leonardo, Allegri, Seedorf e dopo Barbara Berlusconi mi hanno chiamato in questi anni. Sono sempre andato ad ascoltarli. Ho una bellissima vita che non è fatta di solo calcio, del calcio sono ancora appassioanto e sarò sempre un tifoso del Milan. Non sono io che che chiamo per, sono loro che ogni tanto mi sentono per cercare aiuto".

Sul perchè poi non se n'è fatto nulla: "Se io dovessi un giorno prendere un ruolo operativo in una società come il Milan quello che vorrei essere responsabile e avere il mio diritto di scelta. Di conseguenza credo sia da rispettare il fatto che la società attuale non abbia visto in me una persona idonea a qualche ruolo all'interno della società".

Se Galliani è il problema: "No, non è così. A livello di competenze il Milan manca. Paradossalmente il Milan è la società che ha più dipendenti in Italia, ma è sottostrutturata per quello che riguarda l'aspetto sportivo. L'area tecnica è lacunosa. Per quello chi mi ha chiamato voleva un supporto tecnico-tattico. Dicevano: 'ma se io voglio parlare di calcio, con chi parlo? Chi è che mi controlla?' Infatti il problema non è che Maldini non lavora nel Milan, ma che il Milan ha avuto tanti di quei campioni e nessuno di loro trova un posto in questa società. Questo non succede al Bayern o al Barcellona. Lì la tradizione conta e ha un peso anche sulle nuove generazioni. Questo al Milan si è perso".

Sui problemi al Milan: "La situazione è questa. Io credo che il gruppo di calciatori ha ben chiaro come si sia arrivato a determinati risultati. Secondo me il Milan ha pensato che i grandissimi calciatori potevano anche essere sostituiti anche da altri meno grandi e che bastasse la società a trasmettere gli ideali vincenti. Non è così. Noi ci eravamo divisi i compiti e c'era un grande rispetto dei ruoli. Le due vite erano quasi separate tra Milanello e società. C'era una gestione autonoma di quello che era Milanello, il rapporto tra area tecnica, allenatori e giocatori. Questo non è stato capito dalla società e questi sono i risultati. Quello che mi spiace è che tanti ragazzi che hanno fatto grande questa società vorrebbero ridare qualcosa a questa società non hanno la possibilità. E non riguarda soltanto me".

Se potrebbe tornare con una nuova società: "Credo sia assurdo pensare a una nuova proprietà. Se ne parla da anni. Il presidente Berlusconi, al quale io voglio un mondo di bene, sa come sono fatto e credo mi apprezzi. Giustamente io faccio le mie valutazioni su eventuali compatibilità o meno. Se sono ancora disponibile? Io credo che all'interno della società attuale assolutamente no, perchè abbiamo delle visioni completamente opposte. Veramente, non lo faccio per snobismo, ma davvero perchè mi sono creato una vita al di fuori del calcio che è fantastica. Trovare il tempo per me stesso è preziosissimo. Potrei cambiare questo stile di vita per qualcosa di incredibilmente emozionante che potrebbe essere un'avventura nel calcio".

Se arriva una nuova società come può voler tenere gli stessi uomini: "Non sono domande che devi fare a me. Se io mettessi sul piatto 750 milioni per acquistare la società vorrei che la società avesse una mia impronta e essere io a decidere gli uomini chiave all'interno della società. Mi sembra strano che la società non decida gli uomini da mettere. Poi quello che sarà non lo so".

Sulla Nazionale: "E' una squadra che ha perso degli uomini importantissimi e non ha moltissimo talento. Conte ha delle idee molto chiare e permetterà di dare il 100%. Dove potrà arrivare è difficile dirlo. Sono più preoccupato per le prime gare".

Su che effetto gli farebbe un Milan cinese: "Sarebbe un cambio epocale, però dobbiamo abituarci a questi investitori stranieri. E' successo nei campionati più importanti d'Europa e di conseguenza succederà anche in Italia. Non dobbiamo dimenticarci mai quello che di unico ha fatto Berlusconi, nonostante le critiche che ci sono state".

Se accetterebbe un'eventuale offerta dell'Inter: "Impossibile".

http://www.milannews.it/primo-piano/maldini-a-tl-non-sono-assolutamente-disponibile-per-questa-societa-visioni-completamente-opposte-mancanza-di-unita-tra-galliani-e-barbara-212712
avatar
ACMILANo since 1899
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 18430
Punti : 30634
Reputazione : 339
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 29
Località : Periferia malfamata di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da trizio81 il Gio Lug 28, 2016 2:54 pm

brutto periodo per Paolo,muore anche la madre
avatar
trizio81
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 21760
Punti : 40053
Reputazione : 646
Data d'iscrizione : 11.03.11
Località : Brindisi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da CaMi il Gio Lug 28, 2016 9:30 pm

Sad cavoli, spesso succede che se ne vanno via insieme
avatar
CaMi
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 33239
Punti : 50202
Reputazione : 488
Data d'iscrizione : 25.02.11
Località : Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da galapagos il Ven Lug 29, 2016 12:34 am

Da un punto di vista di coppia io la trovo una cosa molto bella
avatar
galapagos
Atene 1994
Atene 1994

Messaggi : 6266
Punti : 12681
Reputazione : 63
Data d'iscrizione : 11.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da trizio81 il Ven Lug 29, 2016 9:38 am

se nn sbaglio successe anche a Sandra Mondaini con Raimondo Vianello
avatar
trizio81
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 21760
Punti : 40053
Reputazione : 646
Data d'iscrizione : 11.03.11
Località : Brindisi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da Spirit of Saint Louis il Ven Lug 29, 2016 12:46 pm

vero, pero' la Mondaini era malata da tempo m pare, era in sedia a rotelle da tempo
avatar
Spirit of Saint Louis
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 22236
Punti : 36406
Reputazione : 249
Data d'iscrizione : 27.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da ACMILANo since 1899 il Mer Ott 05, 2016 12:54 am

Maldini: "Cerco un progetto serio, prima di decidere voglio incontrare la nuova proprietà. Per ora non sono d'accordo con il ruolo proposto"

Paolo Maldini ha rilasciato queste parole ai microfoni di SkySport24: "Vedo che il mio nome un po’ troppo spesso viene tirato in ballo attraverso notizie false, o quantomeno non verificate. E’ vero che ho incontrato Fassone e Mirabelli a casa mia, mi è stato detto che l’obiettivo della nuova società è quello di riportare il Milan, in cinque anni, fra i top club del mondo. Quindi, a questo proposito, la mia storia di uomo e di calciatore del Milan mi impone di capire fino in fondo le idee della nuova proprietà, i loro progetti e come pensano di agire. Ho bisogno di sentirmelo dire direttamente da loro per un motivo di coerenza: se ci devo mettere la faccia, il cuore e la passione, perché so come sono fatto, lavorerei 24 ore su 24, 365 giorni all’anno per la causa, lo voglio fare per un progetto realmente serio. Sono pronto a stravolgere la mia vita, non sono io ad avere cercato il Milan, ma sono stati loro ad avere cercato me, quindi ritengo giusto che io possa parlare con la nuova proprietà prima di prendere una decisione definitiva. E’ una questione di principio e di giustizia. Si è detto di una mia richiesta elevata a livello economico: non ho fatto alcuna richiesta in tal senso. Si è detto di alcune condizioni che avrei dettato: semplicemente ho fatto presente che se mi dovesse essere affidata l’area tecnica, sarebbe giusto che io possa prendere delle decisioni, ed eventualmente sbagliare, in autonomia. E questo non vuol dire by-passare il ruolo di Fassone. Si è detto della mia inesperienza: mi sento di affermare che a livello tecnico di esperienza ne ho, e deriva da una vita trascorsa sul campo con la maglia del Milan, che continuo a considerare non come una seconda pelle, ma come la mia prima e unica pelle. Vorrei che una cosa fosse chiara, senza generare alcun tipo di fraintendimento: qualunque decisione io dovessi prendere, lo farò solo ed esclusivamente per il bene del Milan. E se alla fine dovessi far parte della nuova società, vorrei che i contatti con la proprietà, ovviamente condivisi con Fassone, siano continui e costruttivi, non servirebbe sentirci solo una volta ogni tanto. Se si deve tornare al top, lo si deve fare tutti insieme, all’interno di un progetto condiviso. Si è anche detto che la mia risposta negativa è già arrivata: semplicemente, al momento, non sono d’accordo con il ruolo che mi è stato prospettato. Chiedo rispetto, un rispetto che penso di meritarmi".

http://www.milannews.it/primo-piano/maldini-cerco-un-progetto-serio-prima-di-decidere-voglio-incontrare-la-nuova-proprieta-per-ora-non-sono-d-accordo-con-il-ruolo-proposto-232702

avatar
ACMILANo since 1899
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 18430
Punti : 30634
Reputazione : 339
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 29
Località : Periferia malfamata di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da ACMILANo since 1899 il Mer Ott 05, 2016 10:28 am

Gazzetta - Maldini: “Milan, ecco le mie richieste: gestione diretta dell’area tecnica e chiarezza sul ruolo. Nei prossimi giorni la decisione”

Nella giornata di ieri si è parlato moltissimo del possibile ritorno nel Milan di Paolo Maldini, il quale ha voluto però fare un po’ di chiarezza sulla situazione e ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha dichiarato: “Scelgo la Gazzetta per fare chiarezza. Perché di questo si tratta: non è un messaggio di rabbia o di rancore, ma di chiarezza. Innanzitutto sottolineo che rispetto molto Fassone, che ha un compito delicato. Ci siamo visti quattro volte in un mese, mi ha detto che sono la prima e unica scelta e mi ha spiegato perché: la mia vita e la mia storia sono alla base della loro decisione. Tutto quello che ho fatto per il Milan ha un peso importante. Però, proprio per rispetto della mia storia, se io accetto di entrare nel Milan lo faccio solo seguendo i miei ideali. Amo profondamente questo club e posso aiutarlo solo ascoltando il mio cuore e la mia testa. Per il bene del Milan devo restare me stesso. Io non posso assumermi certe responsabilità e metterci la faccia senza identificarmi nella proprietà. Vorrei conoscere i nuovi proprietari, condividere il progetto, parlare di strategie, ascoltare i loro obiettivi e le linee guida. Mi sembra il minimo. A parte Fassone chi ho incontrato? David (Han Li, ndr), il vicepresidente del fondo, l’unico che parla inglese. Ma è stata una chiacchierata di dieci minuti. Mi ha detto che mi vuole fortemente al Milan, non siamo andati oltre”.

LA PROPOSTA DEI CINESI - Maldini ha poi chiarito quali sono le sue richieste alla nuova proprietà: “Non so se chiamarle condizioni, ma sono stati loro a cercare me e allora è giusto che io abbia chiesto delle cose. Ci sono due ostacoli evidenti: la mancanza di una responsabilità diretta nell’area tecnica e la scarsa chiarezza sul ruolo. Mi hanno prospettato una struttura con Fassone a.d., io direttore tecnico e Mirabelli direttore sportivo. Ma il punto è: cosa farò? Io e Mirabelli dovremmo gestire la parte sportiva, ma se c’è una differenza di vedute chi decide? Non posso avere un ruolo a metà con un’altra persona. Mi sembra inevitabile affrontare subito il problema. Non voglio giudicare chi non conosco, ma pretendo una condivisione del progetto sportivo che a oggi non c’è. Quindi ho chiesto di conoscere la proprietà, di sentirmi dire direttamente da loro cosa si aspettano da me, di vedere che condividono con me il loro progetto. Il mio ruolo? So solo che con me ci sarebbero Fassone e Mirabelli. Ma allo stato attuale i ruoli rischiano di sovrapporsi su tante cose. Troppe. A me è stato detto che l’obiettivo è riportare il Milan tra le prime cinque squadre del mondo. Ma questo significa lavorare 24 ore al giorno per tanto tempo. Io sono disposto a farlo, ma devo sapere bene come stanno le cose”.

POCA CHIAREZZA - La questione dovrebbe comunque risolversi in breve tempo: “Non c’è nessuna dead line, ma nei prossimi giorni si definirà tutto in un senso o nell’altro. Io non ho fretta e sinceramente non mi sembra nemmeno il caso di averne vista la vastità del progetto. Vorrei solo sapere da loro cosa intendono fare per il bene del Milan. Poi io ci metterei la faccia, la credibilità, l’attaccamento ai colori, il tempo, la condivisione di un progetto, il lavoro. Se si farà? Deve chiederlo a loro. Finora ci sono state tante voci e poca chiarezza. Non è detto che si faccia, ma è possibile. Però solo con ruoli definiti e con la condivisione del progetto. Come accadeva nel grande Milan di Berlusconi. Non sono io a dover dare una risposta a loro, ma loro a me. Mi rendo conto che posso sembrare un uomo complicato, ma questo carattere e il mio approccio allo sport e alla vita mi hanno portato a essere ciò che sono e che sono stato in campo. E poi sono obbligato a essere così: questo è il Milan. Non si scherza”.

http://www.milannews.it/primo-piano/gazzetta-maldini-milan-ecco-le-mie-richieste-gestione-diretta-dellarea-tecnica-e-chiarezza-sul-ruolo-nei-prossimi-giorni-la-decisione-232704
avatar
ACMILANo since 1899
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 18430
Punti : 30634
Reputazione : 339
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 29
Località : Periferia malfamata di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da trizio81 il Mer Ott 05, 2016 11:13 am

visto il ruolo di grande importanza e grande difficoltà che gli è stato proposto avrei preferito probabilmente qualcuno + navigato e che mi dia + certezze
avatar
trizio81
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 21760
Punti : 40053
Reputazione : 646
Data d'iscrizione : 11.03.11
Località : Brindisi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paolo Maldini

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 27 di 30 Precedente  1 ... 15 ... 26, 27, 28, 29, 30  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum