Blog Rossoneri

Pagina 9 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da Travis Bickle il Dom Nov 30, 2014 11:33 am

Milan Night Arte

Iniziamo oggi una nuova rubrica dedicata al mondo dell’arte, visto che ci sono sempre quelli che lamentano che diciamo le stesse cose, che siamo ripetitivi, che scriviamo ogni giorno capolavori assoluti, (capolavori che quei quattro servi della stampa rossonera non sarebbero capaci di scrivere nemmeno in 5 vite…) anziché trasformare un trattore in carro armato e guidare una manifestazione di 6 milioni di persone per rovesciare l’attuale incapace dirigenza. Oggi vogliamo uscire per un attimo dal pallone e discutere con voi del sempre bello e armonioso mondo dell’arte. Una volta di artistico c’erano i gol di Van Basten e prima ancora la classe infinita di Gianni Rivera…, oggi di artistico abbiamo questo quadro che raffigura la “decadenza e il tramonto” di quello che una volta era uno squadrone di calcio. Il quadro che vogliamo prendere in esame è un Fedele del 2014 dal titolo “L’ora delle Fregnacce”, affrescato dai corrispondenti del Corriere dello Sport nel loro periodo “buffet”. La presenza di Torres ed Essien testimonia che trattasi di una natura morta, di un quadro ritraente dei cadaveri che ridono a comando.

Innanzitutto si deve mettere in risalto l’unicità dell’affresco, solo il Milan possiede questo quadro, un pezzo unico; nessuna società europea, ma nemmeno quelle folcloristiche e “samboidali” brasiliane arrivano a tanto. Che squadre senza anima, senza quella sensibilità, senza quella delicatezza da acquarello…, ma che pensano solo ad allenarsi seriamente, che stanno insieme per concentrarsi e che hanno un presidente che riceve in sede i dirigenti di mercato solo per prenderli a calci se le cose vanno male. Gentaglia. Immagino Rumenigge che va negli spogliatoi e spiega a Schweinsteiger che deve mettersi un’incudine sulla frangetta per tirare in porta…, o magari racconta a Ribery qualche barzelletta in stile burlesque. Solo da noi accadono queste meraviglie e solo da noi ci sono i menestrelli, i grandi cantori ed aedi dell’epopea rossonera che poi vanno di corte in corte (per un piatto di lenticchie e un pugno di lupini) a raccontare queste fregnacce a tutto il mondo.

Ma per i buffoni di corte il venerdì è una manna: magnata a strafogo gratis e notizie…ehm…fregnacce come piovesse, ma che dico…, come diluviasse. Adesso fate come me, prendete il quadro (copia) e mettetelo su un cavalletto o su un Pellegatti che è la stessa cosa; disponetelo al capo di un tavolo di 6 metri e mettetevi al capo opposto. Io, per immedesimarmi, sto pasteggiando a base di bresaola, plasmon e tronchetto all’ananas (ovviamente) e me lo gusto (il quadro) in tutto il suo simbolismo, nutrendomi dei significati reconditi e allegorici che l’autore ha voluto trasmetterci. Salta all’occhio subito un simbolismo profondo: la coppa dei campioni sopra la testa incatramata di Fantomas…, è il centro di tutto: il significato è eloquente, il ricordo di quella coppa è lontano nei tempi come i capelli originali che da un bel pezzo lo hanno abbandonato per lasciare il post ad un crine tinto e finto, come il Milan…

Salta poi all’occhio il sorriso servile dell’alleccatore, in quella risatina c’è tutto l’Inzaghi che conosciamo, totalmente asservito alla mission aziendale, un sigorsì totalmente votato alla causa, un incompetente che ripete a pappagallo quello che il Delegatodifantomas gli ordina di belare. Questo va oltre la marionetta, che per sua definizione viene mossa da sistemi empirici come i fili; qui siamo davanti ad un telecomandato a distanza con sofisticati sistemi di monitoraggio. La conferenza stampa, una noia mortale peggio di un film cinese…, è a dir poco vomitevole. La capra almeno infarciva le conferenze di minkiate che facevano ridere di gusto, questo è un disco rotto.

Torniamo alla foto e osserviamo le figure minori: balza subito la tristezza di Honda, poveraccio…sta lì e non capisce un cazzo di quello che accade, sente parlare di “giuoco”, ma lui sul vocabolario legge “gioco”, sente parlare dell’Edilnord, ma lui ha firmato per il Milan. Senza i suoi due orologi e la sveglia al collo è un uomo perduto. De Sciglio sembra invece che stia leggendo “Le ultime lettere di Jacopo Ortis”, con quella tristezza di fondo, con quel malumore che ne caratterizza l’esistenza piena di dubbi ed incertezze: “Ma chi sono io? Sono un calciatore? Questo seduto vicino a me quando è morto? Menez mi passerà una palla prima del ritorno della cometa di Halley? Sono De Sciglio o Giaciglio? Mi trasformerò in Miripiglio? Questo Vangioni è uno che mi fregherà il posto o è il salumiere sotto casa mia? “Vai a prendere due etti di prosciutto da Vangioni (grazie Umberto!).”

Ma vi dicevo che trattasi di una natura morta per la presenza di Essien e Torres: il primo, come al solito, ride come uno scimunito: ma che cazzo hai da ridere? Trattasi chiaramente di rigor mortis; mentre sta trapassando pensa: “Ahahahahahaha che coglioni questi che mi pagano per non morire subito ma con un biennale. Ahahahahahaha grazie Mourinho ahahahahaha me lo avevi detto che questi ci cascavano ahahahahahahahahahaha grazie grazie ahahahahahahahahahaha non faccio un cazzo e mi pagano ahahahahahahahahahaha dormo 14 ore in cui vado in catalessi e nelle restanti 10 schiaccio un pisolino ahahahahahahahahahah grazie grazie Condor….ahahahahahaha mi hai catturato ahahahahahahaha sono una carcassa ahahahahahahahahahahaha meglio della cassa mutua e della cassa da morto ahahahahahahahaha qui prendo la pensione anche se sono defunto e anche quella d’invalidità perchè gioco con il respiratore ed il clistere ficcato nel culo ahahahahahahahahah rido rido rido sempre ahahahahahahahaha che bello stare al Milan hahahahahahahahah qui pensano che Munatri è un dio ahahahahahahahahah Sulley aveva ragione ci sono giornalisti al guinzaglio dell’AD che dicono che lui è forte ahahahahahahahahahahahaha sono venuto qui a feretro zero ahahahahahahahahahaha, il Milan ha già incassato le spese per il mio funerale ahahahahahahahaha sarò seppellito accanto ad Emerson nella vasca di sabbia ahahahahahahahahahahahah e quando rido troppo…per tornare serio e triste mi guardo Milan Channel e ascolto degli analfabeti che leggono i messaggini di altri analfabeti ahahahahahahahahahahahahaha Bruno da Fg ahahahahahaha che arrapato ahahahahahahahah il loro abbonato di punta ahahahahahahaha si con una punta di 22 cm ahahahahahahahahahaha Domiziano e Demente da Seregno vincere vincere con questo grido devono entrare in campo sti undici morti ahahahahahahahahahahahahahahahahaha. Ma chi ride insieme a me? Fernando pure tu ridi? ahahahahahaha per gli stessi motivi ahahahahahahahahahahahah Honda ha la sveglia al collo ahahahahahahahahahahhah ti hanno preso per fare tanti gol ahahahahahahahahaha sei il falso quarantacinco ahahahahahahahahahahahah Nando questi pagano ahahahahahahahahahaha per vedere dei cadaveri ahahahahahahaahahahaha ahahahaha come dici? Stai disseppellendo pure tuo nonno che lo ingaggiano ahahahahahahahahahahahh ma lo hai visto Niang? ahahahahahahahahahah ha detto che al ritorno ci accompagna con la macchina ahahahahahahahaha come fa ad ucciderci due volte? Noi siamo già morti ahahahahahaha Fernando qui è il paradiso e il venerdì viene pure sto buffone barzellettaro ahahahahahahahahahahahaha e la conferenza stampa con quel piccoletto vestito da fantino che fa domende di cazzo su gnomi e nani? Ahahahahahahahahahahahah e le cravatte gialle? Ahahahahahaha questi perdono e magnano, più perdono e più magnano e ballano, stanno a 13 punti dalla prima e magnano ahahahahahahahahahahahah e Milan News? Li leggi? ahahahahahahahahahahahaha intervistano tutti calciatori trapassati e falliti ahahahahahahahahaha hanno voluto il mio numero e pure il tuo ahahahahahahahahahah muoio. Appunto.

Sempre per rimanere nel mondo dell’arte, la settimana è stata impreziosita da altre due perle meritevoli del Louvre accanto alla Gioconda. Non possiamo sottacere della Comunicazione Rossonera che sostiene che i punti Seedorf li ha fatti dopo che la società ha preso in mano lo spogliatoio (non ditela ad Essien che schiatta). Quindi, ora che l’alleccatore è dietro…nei punti, lo spogliatoio non è in mano alla società? Un commento simile sarebbe giudicato dalla CRI (Comunicazione Rossonera Irriducibile) come un commento di pancia…, sarei quindi io un ventriloquo? Sempre la CRI ha lasciato intendere che l’Inter ha dato una sopravvalutazione mediatica al suo mercato: il bue dice cornuto all’asino. Sempre a proposito di arte non possiamo non parlare di Marilena Frou Frou Albergo, dotata di due cosce che sono arte allo stato puro. Se solo fosse anche giornalista e scrittrice capace farebbe il Grande Slam: Pulitzer, Oscar e Nobel nella stessa stagione. E che ha scritto Lady Coscia & Incolla? Ha scritto che al Milan, a gennaio, servono due colpi: si ma ben assestati e definitivi, aggiungo io.

http://www.milannight.com/comunicazione/giornalisti/64351/milan-night-arte.html
Travis Bickle
Travis Bickle
Montecarlo 2007
Montecarlo 2007

Messaggi : 15009
Punti : 19775
Reputazione : 277
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 38

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da PerSempreConTe il Dom Nov 30, 2014 9:01 pm

Oggi blog in lutto
PerSempreConTe
PerSempreConTe
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 38954
Punti : 67561
Reputazione : 252
Data d'iscrizione : 26.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da Travis Bickle il Mer Dic 03, 2014 9:25 am

Perchè non porti allo stadio le tue figlie?

AVVERTENZA: POST CRITICONE CHE DICE LE SOLITE COSE. NON LEGGETELO.

“Perché non porti le tue figlie allo stadio?”
La domanda arriva da una mia collega in un momento di pausa del lavoro. Il sottinteso è: Per uno come te che dedica così tanto tempo al Milan…
Gia, perché?
È uno di quei momenti che senti essere, in qualche modo, decisivo. Non si tratta di dare una risposta giusta o sbagliata ma di darne una “vera”. Che è una cosa differente. Anche la mia vicina di scrivania mi guarda con quella espressione a metà tra il risoluto e lo scettico che hanno le donne quando si aspettano una risposta che abbia senso. Potrei mentirle ma si tratta di una donna intelligente nonché una delle persone che rispetto di più. I casi sono due: o è una attrice da oscar oppure è una persona che merita. In entrambe le ipotesi sia io che lei ci meritiamo una risposta.
Come capita sovente in queste situazioni “scomode” la risposta arriva rapida e decisa. Spero solo di annoiarla.

Nel 1899 un signore con i baffi ritorti ha riunito un gruppo di persone di varia estrazione e gli ha dato una causa comune. “Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco ed il nero come la paura che incuteremo ai nostri avversari”. Non è una frase. Essere milanisti non è una frase ma un modo di vivere. “Il club più titolato al mondo” è una frase, non ha alcun senso pratico nella vita di tutti i giorni. Non avere paura ma incuterla invece ne ha. Il rosso del fuoco, il rosso delle passioni invece hanno un senso nella vita di tutti i giorni. Significa mettere la propria passione, il proprio dovere, le cose che hai da fare davanti a tutto. Significa provarci sempre prima di pensare alle conseguenze. Noi non ci arrendiamo mai, fino all’ultimo, stupido, leone.
L’etica cacciavite è una cosa viva, reale, tangibile. Una serie di comandamenti ai quali attenersi.

L’espressione della mia collega è meno scettica ma ancora non soddisfatta. Ha ragione, è necessario un chiarimento.
Domenica pomeriggio il Milan ha giocato contro l’Udinese. Di che colore era la maglia del Milan? Gialla con i bordi verdi. Gialla con i bordi verdi. Semplicemente inconcepibile. Ricordi la parte su quali saranno i nostri colori? Che cosa vuole dire quella maglia? Niente se non uno dei tanti insulti che questa dirigenza ha indirizzato ai suoi tifosi. La storia dell’omaggio ai campioni brasiliano del nostro passato non è una scriminante ma un carico maggiore di colpe. Loro dicono Kakà, Cafù e Serginho. Io dico Altafini, Dino Sani ed Amarildo. Ma anche Ricardo Olivera, Rivaldo a fine carriera e Ronaldo zoppo. Ma anche Mattioni, Emerson, Amantino Mancini, Marcio Amoroso e Roque Junior. Potrebbe tranquillamente essere un omaggio alla maglia del Watford, la squadra di Luther Blisset per quel che mi riguarda. E noi dovremmo incutere paura con un pigiamino giallo paglierino che non ha nulla a che fare con le nostre radici?
Ma per favore!
Rubo una citazione al mio amico Gianclint. Lunedì mattina, nel corso di una trasmissione su una radio romana un noto giornalista sportivo alla domanda su quale fosse la cosa che aveva caratterizzato la giornata di campionato ha risposto, senza esitare, la maglia del Milan. Basta così.
Domenica pomeriggio il Milan è entrato in campo, nello stadio mezzo vuoto, al cospetto di una coreografia. Al primo anello verde. Pagata dalla società. Per anni dentro quello stadio si è verificato un fenomeno quasi mistico. In uno stadio quasi sempre pieno i vari Milan che si sono succeduti sul prato di San Siro si sono nutriti della passione del pubblico che cantava il suo amore. A sua volta quella passione cresceva con l’impegno della squadra e dava nuovo vigore alla squadra in uno speciale circolo virtuoso.
Aneddoto? Ma certo!
Marzo 2003 a San Siro arriva l’Atalanta (allora) delle meraviglie di Vavassori. Al trentesimo siamo sotto di tre gol. Al trentatreesimo segna Inzaghi e a fine primo tempo Rivaldo sbaglia un calcio di rigore. Le squadre rientrano in campo e per qualche minuto è roba moscia. Nel silenzio sconcertato dello stadio si sente un megafono: “Cantate, porco…, cantate! Che cazzo ci siete venuti a fare qui!!!! Se non volevate cantare potevate stare a casa. Cantate, fino alla fine, Cantate!” Come è finita? Tre a tre ma potevano essere sei. Non importa vincere o perdere, conta come lo si fa.
Oggi è la giornata delle citazioni. Come dice il mio amico Raoul, vogliamo parlare dei 12 minuti di paura e di inferno tra i gol di Pienaar e quello di Tomasson in Milan Ajax?
Ah, come urlava il leone in quei minuti. Quella palla l’abbiamo spinta noi con il nostro ruggito selvaggio. Sul pallonetto di Inzaghi arriva per primo Tomasson ma è solo il primo di uno stadio intero. Loro lottavano per 90 minuti e anche noi. Quante squadre ho visto arrendersi, perdere fiducia e sicurezza perché dentro quel catino di cemento non mollava mai nessuno. Mai.
Io quella roba li voglio. Non mi interessa se è il gol del 3 a 1 o dell’ 1 a 3.
Ma quando mai negli anni d’oro si sentivano cantare i bambini? Questa è merce avariata. Maglie di merda, coreografie finte, stadi vuoti, bambini che cantano i cori. Noi non vogliamo queste pagliacciate, vogliamo quello che eravamo solo una manciata di anni e non un secolo fa.
Noi siamo ancora qui. Dateci quella roba e noi torneremo a riempire lo stadio, a farvi sentire entusiasmo, a fare tremare i muri delle case vicine. Ma per il Milan non per la Gallianese.

A proposito di bambini, torniamo alle mie figlie. Quando sono nate ho comprato per ciascuna una sciarpa con un certo animale che ruggisce. A loro, anche se sono piccoline, sto spiegando che hanno quelle sciarpe perché noi siamo leoni. Non ci arrendiamo mai, stiamo sempre dalla parte del più debole, prima facciamo le cose e poi pensiamo al danno che ce ne può derivare. Ecco la risposta alla domanda di partenza. Perché dovrei portarle a vedere uno spettacolo nel quale non credo? Qualcosa che è contrario a tutti i miei ideali? Dovremmo andare allo stadio e vedere un pazzo che in uno stadio deserto simula un entusiasmo che non c’è da troppo tempo e che viene millantato da una società alla deriva ma con la retina da pesca sempre pronta a raccogliere denaro per i fatti propri. “Benvenuti nella casa del Milan!”. Ma che cazzo hai da gridare, lo stadio è sempre vuoto…

No, grazie. Non mi interessa.
Continuo a fare vedere loro i video di un’epoca gloriosa sia del campo che degli spalti. “Papi, mi fai vedere il video di quello con le treccine che faceva sempre gol?” “No, quello in cui facevate fare la hola a tutto lo stadio. Come facevate? Tutti giù, tutti giù, tutti giù. Oooooooooooooooooooooleeeeeeeee”.
Sono un pazzo psicopatico? Probabile. Faccio solo notare che alla fine dello scorso anno scolastico una delle due piccole ha portato a casa una pagella impeccabile. Quando il nonno le ha fatto notare che anche in seconda elementare avrebbe dovuto fare altrettanto la risposta è stata: “Certo nonno, noi siamo leoni ci impegniamo sempre al massimo!”. Lacrima di un papà orgoglioso e certo che il testimone è in buone mani.

Non so quanto la mia collega abbia capito della parte “calcistica” delle mie parole ma, sicuramente, il resto della risposta è stato soddisfacente. Anche io sono soddisfatto perché ne ho tirato fuori un articolo in cui ho rivissuto alcuni momenti meravigliosi del mio essere milanista (e padre).
Sicuramente non sarà soddisfatto il signore che domenica era angustiato per la mancata concessione di un gol (che gol non era) mostrando sullo zero a zero la stessa faccia sofferente che aveva lo scorso anno quando vincevamo 3 a 0 con il Livorno.
Sicuramente non saranno soddisfatti i leccapiedi che folleggiano sui media inneggiando ad un dilettante che va dicendo nella sala stampa di San Siro che la partita con l’Udinese va mostrata nelle scuole calcio. Per un quarantenne che dovrebbe avere visto il Milan di Sacchi e quello di Capello è come bestemmiare in chiesa.

Me ne fotto.
Siete il motivo per cui non porto le mie figlie allo stadio. Quando voi sparirete andrò a comprare tre biglietti, uno intero e due ridotti.

Pier

http://www.milannight.com/squadra/64463/perche-non-porti-allo-stadio-le-tue-figlie.html
Travis Bickle
Travis Bickle
Montecarlo 2007
Montecarlo 2007

Messaggi : 15009
Punti : 19775
Reputazione : 277
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 38

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da lalomba il Mer Dic 03, 2014 10:02 am

Io lo leggerei ma è troppo lungo,pensavo di essere io a non aver il dono della sintesi.

lalomba
Atene 1994
Atene 1994

Messaggi : 7149
Punti : 14765
Reputazione : 441
Data d'iscrizione : 09.03.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da PerSempreConTe il Mer Dic 03, 2014 10:20 am

:risata: :risata: :risata:

l'avevo detto che avrebbero preso male la vittoria... tra l'altro bellissimo il primo verde pieno di bambini che lanciavano cori... bellissimo.
solo un demente può lamentarsi di questo... e creare un articolo contro il portare i figli allo stadio :iconsad:


Ultima modifica di PerSempreConTe il Mer Dic 03, 2014 10:33 am, modificato 1 volta
PerSempreConTe
PerSempreConTe
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 38954
Punti : 67561
Reputazione : 252
Data d'iscrizione : 26.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da death from above il Mer Dic 03, 2014 10:21 am

Ha ragione su Inzarri
death from above
death from above
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 23732
Punti : 41888
Reputazione : 255
Data d'iscrizione : 06.03.11
Località : Siena

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da Travis Bickle il Mer Dic 03, 2014 2:45 pm

questo passaggio mi ha quasi commosso però

Nel 1899 un signore con i baffi ritorti ha riunito un gruppo di persone di varia estrazione e gli ha dato una causa comune. “Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco ed il nero come la paura che incuteremo ai nostri avversari”. Non è una frase. Essere milanisti non è una frase ma un modo di vivere. “Il club più titolato al mondo” è una frase, non ha alcun senso pratico nella vita di tutti i giorni. Non avere paura ma incuterla invece ne ha. Il rosso del fuoco, il rosso delle passioni invece hanno un senso nella vita di tutti i giorni. Significa mettere la propria passione, il proprio dovere, le cose che hai da fare davanti a tutto. Significa provarci sempre prima di pensare alle conseguenze. Noi non ci arrendiamo mai, fino all’ultimo, stupido, leone.
L’etica cacciavite è una cosa viva, reale, tangibile. Una serie di comandamenti ai quali attenersi.
Travis Bickle
Travis Bickle
Montecarlo 2007
Montecarlo 2007

Messaggi : 15009
Punti : 19775
Reputazione : 277
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 38

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da Puccio7 il Mer Dic 03, 2014 4:08 pm

PerSempreConTe ha scritto::risata: :risata: :risata:

l'avevo detto che avrebbero preso male la vittoria... tra l'altro bellissimo il primo verde pieno di bambini che lanciavano cori... bellissimo.
solo un demente può lamentarsi di questo... e creare un articolo contro il portare i figli allo stadio :iconsad:

Mi sa che non hai capito il senso. E' un tifo quasi finto. Non ha nulla di spontaneo.
Puccio7
Puccio7
Beloved User
Beloved User

Messaggi : 17031
Punti : 23010
Reputazione : 416
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 99
Località : North Pole

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da PerSempreConTe il Mer Dic 03, 2014 4:22 pm

Puccio7 ha scritto:
PerSempreConTe ha scritto::risata: :risata: :risata:

l'avevo detto che avrebbero preso male la vittoria... tra l'altro bellissimo il primo verde pieno di bambini che lanciavano cori... bellissimo.
solo un demente può lamentarsi di questo... e creare un articolo contro il portare i figli allo stadio :iconsad:

Mi sa che non hai capito il senso. E' un tifo quasi finto. Non ha nulla di spontaneo.

quello dei bambini?
capisco che criticando ogni giorno gli argomenti a disposizione sono quasi finiti... però ...
PerSempreConTe
PerSempreConTe
Yokohama 2007
Yokohama 2007

Messaggi : 38954
Punti : 67561
Reputazione : 252
Data d'iscrizione : 26.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da Puccio7 il Mer Dic 03, 2014 4:25 pm

Si', ma e' la mia opinione. Possiamo anche essere in disaccordo su questa.

Io vedo lo stadio e il tifo in modo differente.
Puccio7
Puccio7
Beloved User
Beloved User

Messaggi : 17031
Punti : 23010
Reputazione : 416
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 99
Località : North Pole

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Blog Rossoneri - Pagina 9 Empty Re: Blog Rossoneri

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 9 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum